Luciano Landi

Luciano Landi,
fiorentino del 1942, termina gli studi nel ’61 presso l’Istituto d’Arte di Porta Romana (Firenze).

Nel 1965 comincia a insegnare decorazione su porcellana a Capodimonte (Na) .

Dagli anni 70 viene ammesso a partecipare al Concorso Internazionale della Ceramica di Faenza, seguono mostre personali e collettive in Italia e all’estero (USA-New York, Nuova Zelanda-Auckland, Austria-Innsbruk-Zurigo, Korea, Giappone).

Dal 1974 conduce in proprio uno Studio di Arte Ceramica dove inizia a sperimentare tecniche e materiali.

Dal 1980, dopo un accurato studio, realizza fischietti di terracotta spesso premiati e che sono attualmente esposti in tutti i musei nazionali del fischietto.

La creatività, la manualità e il modo di trattare i colori sono ormai caratteristiche che rendono uniche le sue opere.

La sua bottega, situata nella meravigliosa cornice del centro storico fiorentino, è un luogo dove si respira un’aria particolare, fuori dal tempo e dallo spazio, dove con poche parole, un minimo di attrezzi e manualità antica, vengono realizzate opere di genuina modernità.

Il laboratorio è accogliente e silenzioso, il posto ideale per dare sfogo alla fantasia.

Luciano Landi ama definirlo ”Il mio antro polveroso”.

E’qui che numerose opere hanno preso vita per poi volare in giro per il mondo.